Rai 3

I programmi di Rai 3

Ciclo - Magnifico Albertone!

non in onda



A cura di Francesco Di Pace


In occasione del decimo anniversario della morte di Alberto Sordi (25 febbraio 2003), Rai3 rende omaggio a uno dei più grandi interpreti del nostro cinema e della commedia all’italiana con un ciclo di circa 10 film in prima serata, a partire da giovedì 28 febbraio 2013.


I film sono introdotti da brevi interviste a personaggi dello spettacolo che hanno conosciuto e amato Sordi e che ricordano il loro rapporto con il grande attore (tra gli altri Francesco Rosi, Ettore Scola, Paolo Virzì, Christian De Sica, Giovanna Ralli, Enrico Brignano, Pippo Baudo…)


Le interviste sono a cura di Dario Buzzolan, Graziano Paiella e Carlotta Zanini






I FILM DEL CICLO

TROPPO FORTE
In onda giovedì 2 maggio 2013 alle 21.05

Titolo originale
: Troppo forte
Regia: Carlo Verdone
Interpreti: Carlo Verdone, Stella Hall, Alberto Sordi, John Steiner, Mario Brega.
Genere: Commedia
Anno: Italia 1986
Durata: 110'

Oscar (Carlo Verdone) vuole fare l'attore, sente di avere la stoffa, il carisma, la voglia. Peccato che non riesca a convincere nessun produttore, e che i centinaia di provini ai quali si sottopone con grande ostinazione non diano i loro frutti. Il suo eroe è Sylvester Stallone: Oscar è la versione romanesca e popolare di questo muscoloso divo hollywoodiano. Almeno questo pensa lui...

Semplice, ingenuo, profondamente buono, Oscar si lascia convincere dal sedicente avvocato Pignacorelli (Alberto Sordi) a inscenare un finto incidente d'auto per incastrare un produttore americano. Ma il destino vuole che alla guida ci sia una bellissima attrice, nonchè amante del produttore, la quale, terrorizzata per l'accaduto, perde anche la parte nel film a causa delle ferite riportate al volto.

Oscar, coatto ma dall'animo buono, ospita a casa sua la ragazza in attesa del marito con cui tornare in America. Tra i due nasce un'amicizia, mentre il rapporto con l'avvocato porta a situazioni al limite, tra operazioni chirurgiche e arringhe inverosimili in tribunale.

Alla fine Nancy torna negli Stati Uniti insieme al marito, l'avvocato Pignacorelli avrà una delle tante crisi di personalità e si risveglierà  insegnante di danza classica.
Oscar si troverà  ad affrontare l'ennesimo provino, ma questa volta sarà "troppo forte".

Note e curiosità
E' la seconda volta sullo schermo insieme per la coppia Carlo Verdone-Alberto Sordi che si erano già  trovati nel 1982 nel film "In viaggio con papà ".
 

I MAGLIARI
In onda giovedì 25 aprile 2013 alle 21.05

Regia
: Francesco Rosi
Interpreti: Alberto Sordi, Belinda Lee, Renato Salvatori, Aldo Giuffré
Genere: commedia
Anno: Italia, Francia, 1959
Durata: 107’

Mario è un operaio italiano che ha lasciato la città di Hannover, dove ha tentato invano di trovare fortuna, e sta per tornare in Italia. Un giorno incontra casualmente Totò, un astuto truffatore romano che traffica in stoffe, che lo convince a restare.

I due cominciano a lavorare insieme, poi Mario entra al servizio di Raffaele, un intraprendente napoletano che, per mezzo di un gruppo di magliari, ha organizzato su vasta scala un traffico di tessuti falsi.
 

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI...
In onda giovedì 18 aprile 2013 alle 21.05

Regia
: Ettore Scola
Interpreti: Alberto Sordi, Bernard Blier, Nino Manfredi, Franca Bettoja
Genere: commedia
Anno: Italia, 1968
Durata:
130’

L'editore Fausto Di Salvio (Sordi) , facoltoso e dispotico editore, parte per l’Angola, con un suo collaboratore, il ragionier Ubaldo Palmarini (Blier)i, alla ricerca del cognato Oreste Sabatini (Manfredi), detto Titino, che da molto tempo non dà più notizie di sé.

Fausto e il ragioniere si mettono subito alla ricerca e, dopo aver scoperto che Oreste ha fatto un pò di tutto (camionista, ingegnere, mercenario ed anche missionario), riescono a contattare una donna, sua ex amante, che li porta sulla tomba del Sabatini.

I due decidono dunque di tornare in Italia ma, poco prima della partenza, incontrano Pedro, un portoghese che assicura loro che Titino è ancora vivo. Le ricerche continuano fino a quando Fausto, in un villaggio sperduto, ritrova il cognato travestito da stregone. Finalmente, dopo una pericolosa avventura, Titino si persuade a tornare a casa ma, sul battello che lo riporterà in Italia, sente il richiamo dell’Africa e della sua tribù così si getta in acqua e torna al suo nuovo “mestiere” di stregone.


VENEZIA, LA LUNA E TU
In onda giovedì 4 aprile 2013 alle 21.05

Regia: Dino Risi
Interpreti: Nino Manfredi, Alberto Sordi, Riccardo Garrone, Marisa Allasio, Ingebor Schoener, Anna Campori, Giuliano Gemma, Mimmo Poli.
Genere: Commedia
Anno: Italia 1958
Durata: 107'

Bepi (Alberto Sordi), di professione gondoliere, fidanzato con Nina (Marisa Allasio), non rinuncia alle sue avventure con le turiste, che ogni giorno trasporta nella sua gondola.

Nina, sempre più gelosa del suo fidanzato infedele, cerca di vendicarsi, tornando a frequentare un suo antico spasimante, Toni (Nino Manfredi), sino a quando Bepi rimane incastrato con due turiste americane che lo vogliono sposare.

Nina si convince a sposare Toni, più fedele e rassicurante; nel frattempo Bepi riesce a liberarsi delle due aspiranti mogli, ma quando ormai è convinto di aver perso definitivamente la fidanzata, raggiunge la chiesa dove sta per celebrarsi il matrimonio, e scopre con gioia che Nina non ha pronunciato il fatidico si!


IL MARITO
In onda giovedì 28 marzo 2013 alle 21.05

Regia
Gianni Puccini
Interpreti: Alberto Sordi, Aurora Bautista, Carlo Ninchi, MarcelloGiorda
Genere: commedia
Anno: Italia, 1957
Durata: 90’



Alberto è un giovane imprenditore edile fresco di matrimonio. La moglie è non solo gelosa ma anche straordinariamente attaccata alla famiglia d'origine: infatti obbliga Alberto a convivere con la suocera e la cognata.

Gli affari non vanno bene e per Alberto la salvezza sarebbe rappresentata da un bella vedova: ma la moglie, ingelosita, manda tutto a monte. Alberto cambia lavoro, farà il rappresentante di dolciumi: così potrà corteggiare tutte le ragazze che vuole facendo al tempo stesso contente moglie e suocera.  



GUARDIA, GUARDIA SCELTA, BRIGADIERE E MARESCIALLO
In onda giovedì 21 marzo 2013 alle 21.05

Regia:
Mauro Bolognini
Interpreti: Alberto Sordi, Peppino De Filippo, Aldo Fabrizi, Gino Cervi.
Genere: Commedia.
Anno: Italia, 1956.
Durata: 96'

Ambientato nel corpo dei vigili urbani di Roma, il film narra la storia di quattro uomini che vegliano all'ordinato svolgimento della vita cittadina.

Alberto è un vigile zelante, scrupoloso, pignolo, che nel comminare contravvenzioni raggiunge giornalmente le più alte percentuali. Peppino, guardia scelta, è addetto all'ufficio contravvenzioni, ma le sue preoccupazioni sono tutt'altro che burocratiche. Nel suo petto, infatti, arde il sacro fuoco dell'arte: appassionato di musica, ha composto un nuovo inno per i vigili.
Il brigadiere Pietro, invece, è un tipo bonario, ha una figliola che è il centro della sua vita ed un ragazzino.

Il maresciallo è un uomo comprensivo ed umano: dirigere i vigili sarebbe per lui un compito abbastanza semplice se non ci fossero, a complicarlo, le manie di due suoi dipendenti.

Alberto vorrebbe diventare interprete e studia accanitamente il francese, servendosi degli appositi dischi; Peppino non fa che pensare al suo inno e, nella speranza di spuntarla, ricorre alla protezione di un Monsignore, suo lontano parente. Purtroppo Alberto viene bocciato all'esame di francese e il sogno di Peppino resta tale. La figlia di Pietro sposa un giovane pugile e Peppino e Alberto si fanno in quattro per aiutare Pietro nei preparativi della cerimonia.

Alla fine Alberto verrà trasferito a Milano: il maresciallo ha deciso di punirlo per le troppe contravvenzioni.


LA BELLA DI ROMA
In onda giovedì 14 marzo 2013 alle 21.05

Regia
: Luigi Comencini
Interpreti: Antonio Cifariello, Alberto Sordi, Silvana Pampanini, Paolo Stoppa, Lina Volonghi, Gigi Reder
Genere: commedia
Anno: Italia, 1955
Durata: 98’



Nannina, una giovane e bella popolana è fidanzata con un pugile squattrinato, di nome Mario. Quest'ultimo, un giorno, durante una rissa, colpisce un vigile e finisce in prigione. La donna, che è in cerca di un lavoro chiede aiuto ad Oreste, un vedovo che la prende come cassiera nel suo bar. La sua assunzione è caldeggiata dal tappeziere Gracco, amico di Oreste, che non nasconde la sua passione per le belle donne. Oreste finisce per innamorarsi di Nannina che gli propone di aprire in società un ristorante sul Gianicolo.  


UN EROE DEI NOSTRI TEMPI
In onda giovedì 7 marzo 2013 alle 21.05

Regia
: Mario Monicelli
Interpreti: Alberto Sordi, Franca Valeri, Giovanna Ralli, Tina Pica
Genere: commedia
Anno: Italia, 1955
Durata: 100’


Alberto (Sordi) vive con una vecchia zia e una vecchia domestica, che a forza di precauzioni e  paure, ne hanno fatto un giovane timido e senza iniziativa. La sua più grande paura è di rimanere, "incastrato" in qualche brutta avventura. Per non correre il pericolo d'essere incolpato di qualche delitto, Alberto annota giornalmente tutto quello che fa per poter sempre presentare un alibi valido.

Impiegato in un cappellificio, ha per capoufficio una vedova che fa il possibile per farsi notare e poi sposare da lui che, invece, cerca di ottenere un incarico che lo allontani da lei. Alla fine, per placarne il risentimento, finisce per compromettersi subendone l'abbraccio.

Questo non gli impedisce di recarsi la domenica in riva al Tevere con una giovane parrucchiera, Marcella, fidanzata con Fernando. Essendosi vantato dell'avventura coi suoi amici. Alberto teme la rappresaglia di Fernando e perciò è costretto a passare una notte fuori di casa.

Il destino vuole che proprio quella notte venga tirata una bomba che ferisce alcune persone. La polizia ha dei sospetti su Alberto, il quale per salvarsi deve accettare l'offerta della sua ex capo ufficio, che ha dovuto dimettersi in seguito al famoso abbraccio. Questa è pronta a testimoniare che Alberto ha passato la notte con lei. Per fortuna, proprio in quel momento viene scoperto il vero autore dell'attentato, così Alberto scampa al pericolo di dover sposare l'intraprendente vedova.

Consigliato ad essere meno timoroso, ad affrontare risolutamente ogni situazione, Alberto decide di arruolarsi nella Polizia Celere.


UN AMERICANO A ROMA
In onda giovedì 28 febbraio 2013 alle 21.05

Titolo originale:
Un Americano a Roma
Regia: Steno
Interpreti: Alberto Sordi, Maria Pia Casilio, Giulio Calì, Rocco D'Assunta, Carlo Delle Piane
Genere: commedia
Anno: Italia 1954
Durata: 94'

Nando Moriconi (Alberto Sordi) ha un sogno: essere americano. Rinnega la pastasciutta per strani intrugli, non perde un film hollywoodiano, parla uno strano idioma che vorrebbe essere la lingua inglese.

In realtà, Nando è un giovane trasteverino che rimpiange di non essere nato a Kansas City e che infarcisce il suo smaccato accento romano con improbabili americanismi, ripetendo continuamente battute apprese dai film d'oltreoceano.

Seguendo l'idea ossessiva di volersi trasferire negli Stati Uniti, Nando in realtà non fa che combinare un'innumerevole serie di guai. Mette su una compagnia di ballo, tenta la strada del musicista jazz, finisce in un campo di lavoro, arrestato dai tedeschi.

Finita la guerra, Nando si imbatte in altri guai: incontra gli americani stanziati a Roma e viene scambiato per un sabotatore; viene malmenato da una pittrice di New York che vorrebbe ritrarlo in costume da antico romano; viene scambiato per vero vigile mentre scorrazza per la città vestito da poliziotto americano. Finché un giorno, ispirato dal film La quattordicesima ora, decide di salire sul Colosseo e...

Note e curiosità:
Il film nasce da uno degli episodi di Un giorno in pretura, la pellicola in cui Alberto Sordi interpreta per la prima volta Nando Moriconi, il personaggio a cui rubano i vestiti mentre è intento a fare il bagno al fiume. Un giorno in pretura ebbe un successo enorme: Steno in persona raccontò che al Cinema Corso di Roma la gente pagava il biglietto solo per vedere quell'episodio.

Il personaggio di Sordi è ispirato a un certo Blacky Norton, realmente esistito. Era di Roma, ma parlava in americano. Sordi lo "fotografò" e lo mise in scena.

Per il ruolo di Nando, Carlo Ponti avrebbe preferito Walter Chiari ad Albertone. Riferendosi alla scena del bagno in cui Sordi si spogliava, Ponti insisteva: "Alla gente non piacerà Sordi nudo! Mettiamoci Walter Chiari al suo posto". Fu Steno a battersi per avere Sordi nel ruolo di Nando.

Ammazza che fusto! è la battuta che Sordi, intervistato da Mollica, ha collocato al primo posto nella hit parade delle sue battute preferite. Si tratta della frase che recita nel film quando Nando, scoprendo di essere rimasto senza i vestiti sottratti dal vigile, si ammira compiaciuto il fisico.

I Programmi di Rai 3

IN ONDA

ARCHIVIO

Tutti i programmi di Rai 3